Caro navigatore che hai avuto l'incredibile fortuna di far naufragio sul mio blog, sei il benvenuto. Questo blog e’ qui per raccontarti un po’ di me attraverso la passione che ho per il cinema ed in particolare per quello amatoriale di viaggio. Non che mi aspetti che la cosa sia di alcun interesse per chiunque non mi conosca gia’. Condividere la nostra esperienza, significa offrire ad altri la possibilità di conoscerci così come noi ci percepiamo riscoprendo il nostro valore. Ci permette inoltre di trovare cose comuni e punti di contatto sentendosi così vicini e sviluppando sentimenti di unione. Il filmmaker è colui che realizza un corto, un documentario, uno spot pubblicitario, oppure realizza un prodotto audiovisivo curando tutte le fasi della realizzazione, dalla progettazione alla sceneggiatura, alle riprese, al montaggio. Una delle più importanti scoperte che feci ancora all'epoca in cui frequentavo le superiori è che il film è il più potente mezzo di comunicazione personale esistente sul pianeta. Nella propria tavolozza creativa, il film dà spazio a tutte le arti come fossero colori ben distinti: fotografia, musica, grafica, scrittura, belle arti, illustrazione, studi visivi e critici ecc. Il modo in cui un filmmaker miscela questi colori gli consente di imprimervi la propria firma, unica come la sua impronta.


Informazioni personali

La mia foto
Busto Arsizio, Varese, Italy
Bolognese d'origine, trapiantato in Lombardia . Tra me ed i miei interessi c'è una correlazione talmente stretta che non saprei dire dove finiscano gli uni e cominci io o viceversa. Tra questi interessi prediligo la settima arte, mi piace un sacco imprimere in una ripresa un’azione, un momento di vita, quello che il mondo ci offre di bello e di brutto; diceva François Truffaut « Fare un film significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia »

sabato 4 giugno 2011

Vacanze e bambini

Siete pronti per partire ? Accertatevi che la videocamera e i relativi accessori (batterie, carica batterie, filtri, microfoni aggiuntivi, treppiede ecc.) siano in perfette condizioni. E’ meglio partire con i pacchi batteria già carichi, un consiglio: se avete solo il pacco batteria fornito con la videocamera procuratevene un altro, se non due, in questo modo non vi troverete con il problema di non poter filmare perché siete rimasti senza la fonte di energia. Lo stesso dicasi per i nastri (nel caso abbiate ancora una videocamera RVM o MiniDV) o per le schede di memoria flash.

Durante le vacanze è consigliabile proteggere l'attrezzatura seguendo alcune regole:
-tenere la videocamera lontana dall'umidità e dal caldo eccessivo
-evitare tassativamente di lasciarla in macchina o esposta direttamente al sole;
-se possibile, evitare sbalzi di temperatura;
-i nemici peggiori sono la sabbia, la polvere e l'acqua, proteggetela (magari con le custodie apposite);
-è buona abitudine avvitare sull'obiettivo un filtro UV.

Per poter avere del buon materiale da mostrare al rientro dalle vacanze ricordatevi quello che ho già scritto: preparatevi prima della partenza documentandovi sui posti che andrete a visitare. Ogni meta ha infatti le proprie caratteristiche: riuscire a trasmetterle a i vostri spettatori dipenderà dall’ abilità con la videocamera.
Un'indicazione generale : se potete, aspettate per fare le riprese, il momento della giornata che offre la luce ottimale.
Poniamo ad esempio, che dobbiate riprendere un panorama montano, è consigliabile un'illuminazione solare leggermente obliqua, evitando il sole in verticale.
Quando visitate una città, oltre a monumenti e piazze, altri spunti di ripresa possono essere i mercati, le parate, scene cittadine, scene notturne, elementi questi che aggiungono colore e movimento ai video.
La vita notturna rappresenta un soggetto attraente e di effetto sullo spettatore: piazze e palazzi illuminati rendono lo scenario suggestivo ( un esempio nella clip che segue)

video
Marocco: Fez e Marrakech

Molti di voi andranno in vacanza con i bambini:
La videocamera è insostituibile per documentare oltre ai momenti più significativi della loro vita ( i primi passi, i giochi, il momento del bagnetto), anche come vivono le vacanze con voi.
Ecco alcuni consigli:
-riprendere in modo continuo, per avere uno sviluppo naturale della scena;
-mantenere la posizione della videocamera per quanto possibile all'altezza del bambino;
-usare lo zoom per seguire in modo discreto i suoi movimenti spontanei.
Quando i bambini crescono, diventano coscienti di essere ripresi e cominciano a recitare; è quindi necessario essere abili nel riprendere tutto, anche le smorfie buffe, o gli sberleffi fatti mentre guardano l'obiettivo.

Qui di seguito una clip con alcune scene di un mio vecchio filmato delle vacanze in Super8: "Dal Catinaccio alla Marmolada" (1981).
video




3 commenti:

  1. Ciao, potresti dirmi se il filtro UV varia in base alle videocamere o è universale?
    Grazie.

    RispondiElimina
  2. Il filtro UV (abbreviazione di Ultra Violetto) è una lente (cristallo) trasparente che svolge un'efficace azione di blocco nei confronti di raggi ultravioletti presenti specialmente in montagna o in quantità minore al mare. In questi ambienti l'intensa irradiazione ultravioletta, non opportunamente schermata, può conferire alle immagini una fastidiosa dominante azzurrina (evidente nelle zone d'ombra). Per la sua assoluta neutralità può essere usato al posto dello skylight per la protezione delle lenti (funzione che ritengo importante, e per questo l'ho scritto nel post).
    Ogni marca di videocamere ha in genere questi filtri nei propri elenchi di accessori, ma si trovano in commercio filtri di altre marche (Cokin,Hama,Hoya ecc.).Ogni videocamera ha un obiettivo con un suo diametro (37, 43, 46, 49, 52, 55, 58, 62, 67, 72, 77, 82, 86 mm)quindi bisogna acquistare il filtro con lo stesso diametro; nel caso non ci sia in commercio il filtro con il diametro desiderato bisogna aggiungere nell'acquisto la ghiera adattatrice.
    Spero essere stato esauriente e complimenti ancora per il tuo blog.

    RispondiElimina
  3. Grazie delle info e complimenti anche te.

    RispondiElimina

Chi segue il mio Blog